Ufficiale: la Russia è fuori dai Giochi

Confermata la sospensione ricevuta il 7 agosto dall'IPC. Ora saranno riassegnate le 267 slot tra le altre Nazioni

Il CAS (Court of Arbirtration for Sport) ha ufficialmente rigettato l'appello del Comitato Paralimpico Russo contro la sospensione dall'IPC dovuta alla inosservanza del regolamento IPC e WADA sul doping. La Russia, per effetto di questa decisione, perde tutti i diritti di membership IPC e conseguentemente il diritto di partecipazione ai Giochi di Rio. Ora l'IPC lavorerà con le Federazioni mondiali e i Comitati Paralimpici nazionali per la redistribuzione delle 267 slot che aveva conquistato la Delegazione Russa.

Il commento di Phil Craven: "la decisione di oggi del CAS sottolinea la convinzione che non ci sia spazio per il doping nel movimento paralimpico e assicura un piano di parità per tutti gli atleti". E ancora: "in ogni caso non è un giorno di festa, per noi che abbiamo enorme simpatia per gli atleti russi, speriamo in un nuovo inizio per la Russia e di poterla presso riaccogliere nel movimento". Proprio per questo, ha concluso Craven: "Dopo i Giochi lavoreremo con il Comitato Anti-Doping IPC e con la WADA (World Anti Doping Agency) per stabilire i criteri che dovrà soddisfare la Russia per essere riammessa". 

I post

30 gennaio 2018 / Alessandra Donati
Il mese di gennaio è il momento di porsi gli obiettivi per l’anno appena iniziato, e per pianificare la preparazione...
8 maggio 2017 / Pierre Amighini
Insieme a Stefano Cecini, la mia guida ufficiale, ho l'obiettivo di allenarmi duro e creare una squadra che ci possa...
11 aprile 2017 / Erika Conzatti
È così, dopo quasi un anno di lavoro...eccolo! Ecco il mio libro: "L'anima della passione".Ecco le parole, le emozio...