Quando la disabilità diventa un'opportunità - parte 4

Andrea Bocelli, uno dei cantanti più famosi al mondo

Andrea Bocelli, tenore italiano classe 1958, divenuto famoso in tutto il mondo, ha sempre raccontato poco di sé, della sua vita privata e soprattutto della malattia e dell’incidente che lo hanno portato a perdere la vista.

Contrariamente a quanto in molti hanno ipotizzato nel tempo, Bocelli non è cieco dalla nascita anzi, durante la sua infanzia ha potuto apprezzare la bellezza della luce e dei colori che lo circondavano.

Affetto da un glaucoma (malattia oculare considerata molto importante in quanto provoca lesioni non reversibili e che colpisce soprattutto il nervo ottico) che l’aveva reso cieco dall’occhio sinistro, il noto cantante toscano poteva usufruire dell’uso di quello destro che, nonostante non consentisse una perfetta visuale, gli permetteva comunque di poter vedere e percepire i colori. Purtroppo però la sua passione per il gioco del calcio, ed un incidente ad esso legato, gli precluse anche quest’ultima opportunità di poter beneficiare del senso sella vista.

A sei anni è già alle prese con lo studio del pianoforte e non contento, si mette anche a suonare flauto e sassofono, alla ricerca di un'espressione sempre più profonda della musica. Da qui la passione per la musica esplode e sfocia nell'espressione vocale della medesima.

Possiamo dire che la sua carriera ebbe inizio nel 1992 ed è quasi impossibile elencare tutto ciò che ha portato Andrea Bocelli ad essere uno dei cantanti più famosi al mondo.

Ci piace però evidenziare le attività legate al sociale in cui è coinvolto in prima persona. Infatti, fin dall'inizio della sua carriera, il suo nome figura tra i protagonisti di numerose importanti manifestazioni legate alla filantropia e al supporto di realtà disagiate in tutto il mondo. Presidente onorario della Fondazione Arpa, fondazione che promuove la ricerca e la formazione in ambito medico sanitario, Andrea Bocelli ha dato vita nel luglio 2011 alla ABF “Andrea Bocelli Foundation”.

Attualmente la “Andrea Bocelli Foundation” opera in prima linea, a livello internazionale, con programmi d'intervento mirati al superamento delle barriere generate da povertà, disabilità, emarginazione sociale poiché come sostiene il suo Fondatore «siamo tutti chiamati al mondo per essere felici e tutti abbiamo diritto alla felicità; spesso questo non è possibile a causa di muri messi su da società e comunità inique, a causa di muri tirati su da noi stessi, dalle nostre convinzioni limitanti». 

I post

30 gennaio 2018 / Alessandra Donati
Il mese di gennaio è il momento di porsi gli obiettivi per l’anno appena iniziato, e per pianificare la preparazione...
8 maggio 2017 / Pierre Amighini
Insieme a Stefano Cecini, la mia guida ufficiale, ho l'obiettivo di allenarmi duro e creare una squadra che ci possa...
11 aprile 2017 / Erika Conzatti
È così, dopo quasi un anno di lavoro...eccolo! Ecco il mio libro: "L'anima della passione".Ecco le parole, le emozio...