FISDIR Lombardia - Coppa Lombardia di calcio a 5 al via

Il pallone sta per tornare a rotolare per i protagonisti della Coppa Lombardia di calcio a 5 FISDIR, competizione riservata agli atleti con disabilità intellettiva relazionale. L’edizione 2017 scatterà domani, sabato 14 gennaio, a Busto Arsizio (VA), nella palestra dell’Oratorio San Luigi (in via Vicinale Longù).

24 squadre, suddivise in quattro categorie (Base, Avviamento, Promozionale e Preagonistico) sono pronte a sfidarsi e a dare spettacolo come mai prima d’ora: il livello della competizione cresce costantemente, grazie a un modello vincente in cui ogni club dà un fondamentale contributo. Quella di domani sarà la prima di 10 giornate, l’ultima delle quali si disputerà il 20 maggio. Ognuna di esse sarà ospitata da una società diversa, che sarà responsabile dell’organizzazione sotto ogni profilo.

A partire dallo scorso anno sono state introdotte promozioni e retrocessioni, ma con un distinguo: la discesa di categoria non è obbligatoria e la squadra interessata può rifiutarla, scegliendo di rimanere nel campionato più competitivo. Questi nuovi meccanismi hanno rimescolato le carte e disegneranno nuovi equilibri.

Referente del settore calcio di FISDIR è Lorenzo Lanzoni. “Il format che stiamo portando avanti funziona - dichiara -. Non solo i giocatori si divertono, ma anche chi guarda le partite può ammirare uno spettacolo entusiasmante. Questo è un grande traguardo che abbiamo raggiunto”. Vietato sedersi sugli allori, però. Gli obiettivi continuano ad essere ambiziosi. “Sul piano tecnico vorrei vedere ancora più equilibrio tra le squadre inserite nella stessa categoria. Fuori dal campo, invece, dobbiamo perseguire l’intento di ‘fare gruppo’, ad esempio con rinfreschi e giornate ‘extra agonistiche’. Sarà fondamentale anche avvicinare più persone al nostro movimento: non solo giocatori, ma pure allenatori e volontari, figure indispensabili per la nostra attività. Mostrare ciò che facciamo nelle scuole è certamente un buon modo per sensibilizzare e coinvolgere i giovani”.

Questa strada, peraltro, è già stata battuta con successo dalla PAD di Busto Arsizio, che organizzerà il concentramento di domani. Saranno proprio i padroni di casa a tagliare il nastro alla Coppa, scendendo in campo alle ore 9 contro l’Arcobaleno, in un match valido per il livello Promozionale. Le sfide si protrarranno fino al primo pomeriggio.

 

I post

30 gennaio 2018 / Alessandra Donati
Il mese di gennaio è il momento di porsi gli obiettivi per l’anno appena iniziato, e per pianificare la preparazione...
8 maggio 2017 / Pierre Amighini
Insieme a Stefano Cecini, la mia guida ufficiale, ho l'obiettivo di allenarmi duro e creare una squadra che ci possa...
11 aprile 2017 / Erika Conzatti
È così, dopo quasi un anno di lavoro...eccolo! Ecco il mio libro: "L'anima della passione".Ecco le parole, le emozio...