Atletica e nuoto: ancora medaglie per l'Italia

La terza giornata dei Giochi ha visto protagonista anche l’atletica con Martina Caironi, la nostra bergamasca dai capelli biondo-azzurri, ha saltato 4.66, misura da nuovo primato italiano e da medaglia d'argento alle Paralimpiadi.

L'oro è andato alla rivale tedesca Vanessa Low. Abissale il distacco tra le due atlete e le altre. La Low ha fissato il nuovo record del mondo a 4.93. Mentre il bronzo è andato alla cubana Malu Iser Perez che, con 3.92, ha stabilito il nuovo record panamericano. 
Ma il bel sorriso di Martina, immortalato dalla stampa, la dice lunga: questo è solo l’inizio, per lei e per l’atletica paralimpica.

E mentre l’atletica inizia a renderci orgogliosi, il nuoto continua regalare soddisfazioni prima con il bronzo di Giulia Ghiretti nella finale dei 50 farfalla S5 (primo podio della sua carriera in una Paralimpiade) poi, una manciata di minuti dopo, con un altro bronzo e un altro esordio sul podio: quello di Vincenzo Boni nei 50 dorso S3.

Infine, arriva lei: Cecilia Camellini. Ed è di nuovo argento. Nella piscina dell'Aquatics Center di Rio, l’emiliana impegnata nei 400 metri di categoria S11 nuota in 5:16.36 giungendo al traguardo con 1.28 di ritardo dall'olandese Bruisma (5:15.08). Alle loro spalle la cinese Xie (5:25.14).

 

 

I post

30 gennaio 2018 / Alessandra Donati
Il mese di gennaio è il momento di porsi gli obiettivi per l’anno appena iniziato, e per pianificare la preparazione...
8 maggio 2017 / Pierre Amighini
Insieme a Stefano Cecini, la mia guida ufficiale, ho l'obiettivo di allenarmi duro e creare una squadra che ci possa...
11 aprile 2017 / Erika Conzatti
È così, dopo quasi un anno di lavoro...eccolo! Ecco il mio libro: "L'anima della passione".Ecco le parole, le emozio...