Oxana Corso
Atletica leggera

Oxana Corso nasce nella fredda San Pietroburgo il 9 luglio 1995. Adottata insieme alla sorella Olga dalla famiglia Corso, Oxana arriva in Italia a soli 3 anni e le viene diagnosticata una cerebrolesione che la costringe a sottoporsi a diversi interventi e a portare il tutore per anni. Ha frequentato il liceo socio-psicopedagogico in una scuola di Roma vorrebbe fare criminologa. È una ragazza piena di interessi per il cinema, la musica, la lettura, tifosa della Lazio.

Nonostante la disabilità, Oxana inizia a sgambettare nelle piste d’atletica leggera romane nel 2006, dopo essere stata notata durante le ore di attività fisica dal professore di ginnastica Giovanni Alessio. Da lì, sono seguiti i raduni promozionali e l’incontro a Oristano con il CT Nazionale Mario Poletti, a 13 anni.

È specialista nella velocità; categoria T35. Nel 2012 partecipa prima agli Europei Stadskanaal, in Olanda e vince ben due medaglie d’oro nei 100 e 200 mt; poi partecipa alle Paralimpiadi di Londra 2012 e porta a casa due medaglie d’argento sempre nei 100 e 200 metri.

L’anno dopo approda prima ai Campionati Italiani open, tenutesi a Grosseto 2013, dove stabilisce il nuovo Record del Mondo sui 400 mt, categoria T35 con tempo di 1’22″37; poi ai Mondiali IPC di Lione, in Francia, dove firma il Record del Mondo anche sui 100 metri, detenuto dall’avversaria cinese Liu Ping e sale sul primo gradino di entrambi i podi.

Nello stesso, su iniziativa del Capo dello Stato Napolitano, viene nominata Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana; nel 2014, invece, riceve il Premio Donna Sport organizzato dal Panathlon di Roma e vince altri due argenti, agli Europei di Swansea, nei 100 e 200 mt. Dal febbraio 2014 Oxana è parte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. L’anno successivo arriva un altra medaglia: stavolta un bronzo nei 200 mt, conquistato ai Mondiali di Doha, nel Qatar 2015.

La stagione agonistica 2016 di Oxana Corso inizia nel migliore dei modi: nuovo primato nazionale indoor sui 60 metri categoria T35. Nell’impianto delle Fiamme Gialle, sulla pista di Casal del Marmo a Roma, Oxana infatti strappa 33 centesimi di secondo al suo precedente record, con il tempo di 9″35′  . Continua, poi, ad ampliare il suo bottino con due medaglie d’argento nei 100 e 200 mt, vinte agli Europei di Grosseto 2016.