Matteo Betti
Scherma in carrozzina

Matteo Betti nasce a Siena il 26 novembre 1985, ma un’emorragia cerebrale alla nascita gli comporta una Emiparesi. Dal 2005 è un’atleta di Scherma in carrozzina:ha sempre amato e praticato solo scherma, prima in piedi poi, scoperto il mondo dello sport paralimpico, anche in carrozzina, diventando un campione nel panorama sportivo nazionale e internazionale, nelle specialità della Spada e del Fioretto, Categoria A.

Matteo si impone subito conquistando ben 11 Titoli Italiani nella Spada e 9 Titoli Italiani nel Fioretto, dal 2005 al 2015. Lo stesso anno del debutto in carrozzina, viene anche convocato dal CT della Nazionale: partecipa agli Europei di Madrid, in Spagna e vince la sua prima medaglia, un bronzo nel Fioretto a squadre. L’anno successivo, ai Mondiali di Torino 2006, conquista anche la sua prima medaglia internazionale individuale: una medaglia d’argento nel Fioretto.

Nel 2007 Matteo partecipa agli Europei di Varsavia, in Polonia e vince la medaglia d’oro nel Fioretto individuale e un argento a squadre. Nel 2008 conquista la Coppa del Mondo con la medaglia d’oro nelle tre tappe, quelle di Montreal, Lonato e Varsavia, nel Fioretto e qualche mese dopo approda alle Paralimpiadi di Pechino 2008: esordiente, si aggiudica un 5° posto nel Fioretto e un 7° posto nella Spada.

Le soddisfazioni continuano per Matteo Betti, soprattutto a livello internazionale: vincendo la medaglia d’oro nelle tappe di Montreal e Bangalore, conquista la Coppa del Mondo 2009 nel Fioretto e agli Europei di Varsavia 2009 porta a casa un bronzo nella Spada. L’anno successivo è di nuovo il Campione della Coppa del Mondo 2010, con le medaglie d’oro aggiudicate nelle Tappe di Montreal, Varsavia ed Eger. Poco tempo dopo ai Mondiali di Parigi, in Francia vince altre due medaglie di bronzo, sia nel Fioretto che nella Spada; risultati che ripete anche agli Europei di Scheffield, in Gran Bretagna 2011. Stesso anno in cui Matteo si porta a casa anche un argento nel Fioretto a squadre e un bronzo individuale nella Spada, ai Mondiali di Catania.

Il 2012 è un anno da ricordare per il nostro campione azzurro: infatti torna a vincere la Coppa del mondo con le medaglie d’oro di Montreal, Lonato e Varsavia e soprattutto arriva la sua prima medaglia paralimpica, un bronzo nella Spada alle Paralimpiadi di Londra 2012, insieme ad un 4° posto nel Fioretto a squadre.

Vittorie che Matteo Betti spera di confermare e migliorare alle prossime Paralimpiadi di Rio 2016 con la qualificazione nella Spada ottenuta agli Europei di Casale Monferrato 2016.