Giada Rossi
Tennistavolo

Giada Rossi, classe 1994, è la più giovane promessa del Tennistavolo Paralimpico, classe 2.

Cresciuta in una famiglia dedita allo sport, a soli sei anni già pratica pallavolo. In poco tempo raggiunge ottimi traguardi e partecipa a campionati di alto livello a Zoppola (Pordonone), dove vive. Ha tutte le carte in regola per diventare una campionessa ma nel 2008, a 14 anni, l’incidente che le cambia la vita. Un tuffo sfortunato nella sua piscina e Giada rimane in carrozzina: tetraplegia.

Ma la passione per lo sport non la ferma: all’Istituto Sociopsicopedagogico che frequenta si avvicina, per gioco, al Tennistavolo in carrozzina e nel giro di due anni diventa una protagonista vincente di questa disciplina.

Partecipa nel 2013 ai suoi primi Campionati Italiani a Lignano Sabbiadoro con Polisportiva San Giorgio: un bronzo a squadre insieme alla campionessa Pamela Pezzutto che rappresenta solo l’inizio di una scalata paralimpica che ha dell’incredibile.

Nel 2015 arrivano anche le prime vittorie nelle competizioni internazionali: ai Campionati giovanili a Varazdin, in Croazia, conquista una medaglia d’argento nel singolare e un oro a squadre. A settembre dello stesso anno, al Torneo Internazionale a Ostrava (Rep. Ceca), si aggiudica un argento a squadre insieme alla Campionessa Italiana Clara Podda e vince anche la sua prima medaglia d’oro singolare: batte in finale la russa Nadejda Pushpasheva (2 volte campionessa europea e argento mondiale).

Il mese dopo arrivano altri due bronzi: uno nel singolo e l’altro a squadre con Michela Brunelli agli Europei di Vejle, in Danimarca. Un 2015 stellare che non poteva non concludersi con il pass per le Paralimpiadi di Rio 2016, contro ogni previsione che ad inizio anno la vedeva proiettata nel progetto paralimpico di Tokio 2020.

Intanto il 2016 di Giada Rossi continua a darle soddisfazioni con il bronzo conquistato ai Campionati Italiani Master di Lignano Sabbiadoro.