Giacomo Poli
Atletica leggera

Giacomo Poli, stella nascente dell’Atletica Leggera Paralimpica, nasce  a Bologna il 12 gennaio 1985. Ha studiato ingegneria e ha una grande passione dall’età di 7 per la pallamano fino a diventare un giocatore professionistico di serie A2.

L’11 agosto 2003, pronto a festeggiare la convocazione in A1 con la sua squadra di pallamano neopromossa, l’incidente stradale che cambia la sua vita. Una macchina in sorpasso su una curva falcia lo scooter di Giacomo, che perde la gamba sinistra.

Inizia un periodo difficile che Giacomo Poli supera piano piano grazie all’aiuto delle persone care e soprattutto alla sua voglia di continuare a sfidare la vita: diventa allenatore di pallamano e dal 2013 componente dello staff tecnico delle Nazionali giovanili.

Sempre nello stesso anno avviene anche l’incontro con l’Atletica leggera: conosce Marinella Vaccari Zanettiil, che diventa suo tecnico insieme ad Alessandra Busi. Il portacolori dell’Atletico H Bologna, sua società, si mette subito in evidenza nel lancio del giavellotto, categoria F44.

L’anno dopo a Grosseto 2014 il suo esordio in un meeting internazionale: partecipa agli Italian Open Championships e si laurea per la prima volta campione italiano di specialità con il record italiano di 41,55 mt.

Nell’agosto dello stesso anno debutta con la maglia azzurra: sfiora il podio ottenendo un quarto posto agli Europei di Swansea 2014, migliorando di 30 cm il suo record personale.

Nel 2015 partecipa a tre tappe del Grand Prix: a maggio la prima vittoria internazionale a Nottwil, in Svizzera, con una medaglia d’oro e il nuovo primato assoluto di 43,10.

A giugno, al meeting di Parigi Charlety 2015, il suo giavellotto vola a 44,22, attuale record italiano, nonostante la mancata vittoria. Due giorni dopo Giacomo Poli vince la tappa di Grosseto: ottiene una medaglia d’oro, mancando però il record. Ferma, infatti, il suo giavellotto a 41,44 mt.

Un solo anno ma ottimi risultati e tanti record che fanno ben sperare per il grande sogno di Giacomo: la partecipazione alle Paralimpiadi di Rio 2016.

Intanto partecipa ai Campionati Europei di Grosseto 2016 e si classifica al 6° posto nel Lancio del Giavellotto, categoria F44.