Fabio Anobile
Ciclismo

Fabio Anobile, classe 1993, è un giovanissimo atleta di Ciclismo Paralimpico su strada, per una non completa flessione del ginocchio sinistro a causa di una frattura alla gamba. Nel 2010, infatti, subisce un terribile incidente in moto e viene investito da un trattore: una gamba distrutta che sembrava precludergli per sempre la possibilità di continuare la carriera da ciclista, intrapresa a 10 anni.

Dopo un anno passato con la gamba bloccata e piena di viti, grazie alla società “Us Biassono”, Fabio partecipa alle sue prime gare paralimpiche di ciclismo paralimpico categoria C3, con una bicicletta leggermente modificata. Un crescendo di risultati positivi che lo portano a vincere titoli italiani su strada e crono nel 2012,2013 e 2014. Nel 2013 incontra il Ct della Nazionale Mario Valentini e entra a far parte degli azzurri del paraciclismo.

Partecipa ai Mondiali di Baie Comeau, in Canada, 2013 e ottiene subito ottime soddisfazioni: conquista una medaglia di Bronzo nella gara in linea. Qualche mese dopo arricchisce il suo bottino con due argenti, vincendo le gare in linea delle Tappe di Coppa del Mondo di Matane, in Canada, prima e di Merano poi.

Nel 2014 le soddisfazioni continuano per il giovane Fabio Anobile: ai Mondiali di Greenville, in South Carolina, conquista due medaglie di bronzo nella gara in linea e nella crono e alla Tappa di Coppa del Mondo a Segovia, in Spagna, arriva anche la sua prima medaglia d’oro in azzurro. Medaglie che ripete, l’anno dopo, sia alla Tappa di Coppa del Mondo a Maniago 2015 e qualche mese dopo alla Tappa di Coppa del Mondo a Yverdoon Les Baine, in Svizzera.

Il 2016 parte alla grande per Fabio Anobile che ai Mondiali di Montichiari stupisce tutti con la sua prestazione e conquista una meritata medaglia d’argento. Una bacheca di risultati che fa ben sperare nella qualificazione alle Paralimpiadi di Rio De Janeiro 2016.