Amine Kalem
Tennistavolo

Mohamed Amine Kalem nasce a Menzel Temini (Tunisia) il 27 gennaio 1982 con una malformazione all’osso e al muscolo della gamba sinistra. Arriva in Italia oltre 6 anni fa e nel 2012 si avvicina al Tennistavolo Paralimpico. Inizia ad allenarsi a livello agonistico nella categoria Seniores Maschile classe 9; ma, non avendo la cittadinanza italiana, può gareggiare solo nelle categorie regionali. Più precisamente Amine Kalem arriva a giocare in serie C2 in pochissimo tempo.

A marzo 2015, dopo aver sposato una ragazza italiana, ottiene finalmente la cittadinanza e viene convocato dal CT della nazionale per partecipare al Campionato Internazionale Open ad Eger, in Ungheria: all’inizio, nell’individuale, Amine non riesce a qualificarsi per le finali ma a squadre conquista la sua prima medaglia nazionale: un argento in coppia con Lorenzo Cordua.

Qualche mese dopo partecipa al Torneo Open Paralimpico di Sint Niklaas, in Belgio dove consolida la sua forza nelle gare a squadre e si realizza anche nell’individuale: una medaglia di bronzo insieme a Samuel De Chiara ed una tutta per se conquistata, in semifinale, battendo il belga Devos, neo campione europeo.

Sempre nel 2015 arrivano anche i suoi primi Campionati Europei: partecipa agli Europei di Vejle, in Danimarca e arriva al 5° posto.

Il 2016 di Amine Kalem inizia con grandissime soddisfazioni. Infatti, al Lignano Master Open 2016 a Lignano Sabbiadoro vince la sua prima medaglia d’oro, battendo il numero 2 del ranking mondiale, il russo Iurii Nozdrunov.

Infine, contro ogni prognostico vista la giovanissima carriera, conquista il pass per le Paralimpiadi di Rio 2016, ottenuto direttamente dall’IPC, International Paralympic Committee. Amine, che al termine del processo di qualificazione era prima riserva in classe 9, disputerà anche la gara a squadre con Raimondo Alecci.